jump to navigation

Kraft salva i matrimoni 2 maggio 2006

Posted by Lorenzo in Uncategorized.
trackback

Mentre finivo di cenare, ho visto una pubblicità della campagna Pubblicità Progresso. Infatti Kraft, tramite la propria carne in scatola (la Simmenthal), ha deciso di intervenire in difesa del matrimonio, visto che lo sanno anche i sassi che ormai in Italia i matrimoni non durano.

E’ una campagna pubblicitaria indubbiamente meritoria e che lancia un messaggio molto forte a favore della vita coniugale, grazie ad immagini di forte impatto visivo. Ma bando alle ciancie e largo alla sostanza.

Ci sono due sposini che sono appena tornati dal matrimonio, col marito che romanticamente sta per varcare la soglia di casa con la moglie in braccio. Si capisce che siamo in presenza di un matrimonio ideale dal fatto che fuori è ancora giorno, a differenza dei matrimoni odierni che iniziano prima di pranzo e finiscono che è notte fonda; in questo modo, Kraft sembra suggerire in modo implicito una proporzionalità inversa tra durata del matrimonio e durata della cerimonia.

Prima di entrare in casa, la sposina viene assalita da un dubbio, e ne nasce un dialogo con il neo sposo, di cui potete trovare una trascrizione, in cui vi è anche un’interpretazione personale del trascrittore su cui dissento totalmente, visto l’alto valore civico del messaggio lanciato da Kraft.

Insomma, sono rimasto piacevolmente sorpreso da questo spot, in cui viene lanciato un messaggio positivo: grazie a Simmenthal, i matrimoni dureranno una vita. Ho però un unico dubbio: quante saranno al mondo le donne disposte a fare la pace col marito solo perché questo le apre sotto il naso una scatoletta di carne gelatinosa?

Annunci

Commenti»

1. bside - 3 maggio 2006

simmentahl contro automobile ci sarebbe da dire..viste che una delle ultime pubblicità di auto(inutile dire che non ricordo di quale casa fosse) presenta un lui che tiene in braccio la novella sposa da riconsegnare ai genitori manifestando il diritto di recesso. e sì perchè passati tre giorni gli sposini si erano accorti di non essere per niente fatti l’uno per l’altra. e viva il matrimonio ci sarebbe da dire…Tendenze in contrasto?!

2. ZipGenius - 3 maggio 2006

Vogliamo parlare di quella pubblicità del bambino che chiede al compagno della madre “Sei disposto a fare tutto per me? Anche se non sei mio padre?”, eh?

3. bside - 3 maggio 2006

altra pubblicità che avevo in mente..in realtà a me non dispiace che si inizi a considerare altri modelli di famiglia e la cosa fa riflettere..ma restituire la moglie al mittente come se fosse un pacco sgradito mi è sembrato davvero incredibile!

4. Lorenzo - 3 maggio 2006

Ho visto stasera la pubblicità che citi tu Eva, è quella dell’Opel, e mi fa abbastanza schifo. Quella della Simmenthal non è granchè, ma almeno è surreale… quella dell’Opel non mi dice nulla, ma forse è colpa mia! 😀

Matteo, quella che dici tu invece mi piace molto, il bimbo poi è perfetto per la parte!! :)–>


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: